,

Un pomeriggio

 

Sette dicembre
sei pini marittimi
cinque cipressi
quattro bambini
tre ciclamini rossi
due compagne di banco
un balcone assolato

Sono i numeri di un tiepido pomeriggio di dicembre, tutto romano, imbottito di ricordi, ma proiettato al futuro.

Un pomeriggio di quelli che ti scaldano il cuore,
con le rovine del Palatino a farla da padrone…Che certe volte,
per vedere chiaro il futuro,
bisogna rovistare bene nel passato.

ciaoo! a presto!

3 commenti
  1. sergio in cucina
    sergio in cucina dice:

    Ben Tornata!!!! I Pini marittimi so good… il top e’ riscoprire la felicita’ nelle piccole cose……spesso siamo cosi’ presi da questa folle corsa che noi chiamiamo VIta che dimentichiamo di apprezzare le cose belle. Brava. Ciao.

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *