Articoli

,

sorpresa!

Il mio ciambellone, che poi non è mio, ma questa è un’altra storia…

Dicevo: il mio ciambellone è un classico. Semplice o in qualche sua variante, lo conoscete tutti: alto alto, soffice, profumato… mmmmh!!

Bene! Cirumnavigando settori e settori di vari supermercati, aiutata da qualche disegnino e dai miei progressi nella lettura del cirillico, sono riuscita a trovare la farina doppio zero, l’olio di semi, lo zucchero e la vaniglina. Per le uova non si sono presentati problemi, almeno in apparenza. Qualche difficoltà si è presentata solo quando ho cominciato a cercare il lievito.

Qui in Bulgaria la cultura dolciaria è di importazione americana, con prepotenti influenze dal sud del mediterraneo. Parliamo di burro, uova, olii, formaggi e mieli in paste croccanti, glasse, noci, burro, burro, formaggio.. (Almeno questo è quanto vedo nei banconi dei vari locali)
Ottimi, non si discute! Ma se sei goloso, ogni piccola voglia diventa un attentato alla salute, se proprio non vogliamo parlare di linea!

Quindi dicevamo del lievito.. Continua a leggere