Libri e Stile

libri e stile

Spesso scegliamo un libro da leggere ispirati dal luogo in cui viviamo o dalla meta di un viaggio, o da una particolare situazione della vita in cui ci troviamo coinvolti. Capita alla maggior parte di noi lettori, non è forse così?E’ un’usanza naturale e spontanea che ci accomuna e va bene così. Ma quanto è più divertente capovolgere le situazioni, giocare con le parole, rovesciare i concetti per trovare punti di vista nuovi e freschi? Bevendo un buon caffè con Gaia Biancucci, architetto ed esperta di homestyle – oltre che mia cara amica – e condividendo con lei questa insofferenza cosmica rispetto alla ripetitività delle logiche, è venuta fuori l’idea di provare a ribaltarle, come per gioco, queste logiche – per lo meno nell’ambito che ci compete, mescolando le nostre passioni: Vogliamo fare in modo che sia il libro a condizionare il contesto. Che il contesto si faccia estensione della nostra lettura, una sorta di meta-ambientazione. Vi sembra una follia? Fatevi trascinare allora, a venerdì alterni, da questa nuova rubrica che tramite l’abbinamento di libri e ispirazioni d’arredo ci supporterà nell’obiettivo primario di cui vogliamo farci portatrici: ricercare, combinare, creare e divulgare bellezza!


0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *