,

Di notti insonni, di galassie e di vecchi materassi di campagna

Talvolta di notte si vorrebbe tornare bambini, aprire la porta della stanza, trovarvi per magia il lettone dei genitori, e sentirsi come fosse sempre stato lì, infilarsi quatti quatti senza disturbare dal lato dei piedi e appollaiarsi in fondo e sì, dormire e fare bei sogni. Di stelle, vie lattee, unicorni e pianeti a forma di cuore. Continua a leggere

Diamo tempo al tempo?

Chiacchierando mi sono trovata a dire “è vecchissimo, sarà del duemila”… 
e non sono più riuscita a togliermi dalla testa questa frase. Mi ha fatto impressione.
Insomma, per me il futuro era il duemila. Al massimo il duemilaquindici, per i fanatici di ritorno al futuro e per le stracotte di Michael J. Fox.
Ancora a scuola, chiamai la mia prima casella mail nicoletta2009@etc, mi sembrava una data lontanissima quel 2009. Uso ancora la stessa mail, ma nel frattempo è diventata vintage! Continua a leggere

, , ,

L’uomo delle stelle

Da bambina mi dilettavo nel realizzare collanine e braccialetti con perline colorate.  In inverno, sì, capitava, ma era l’estate la stagione più produttiva. Osservavo quel tripudio sfaccettato di colori brillanti, tagliavo il filo elastico della lunghezza che avevo deciso ed iniziavo ad infilare le perline rispettando la sequenza stabilita. All’ultimo giro, regolarmente, invertivo la sequenza o inserivo una perlina dispettosa. Avevo deciso che quella era la mia firma. Mi piaceva così!

Ora starete pensando da dove è uscito fuori il titolo di questo post, e io ve lo spiego.

Verso metà della settimana scorsa avevo deciso, tutta contenta, che lunedì avrei lanciato un bel post sul week end, che già pregustavo immaginandolo ricco di novità, qualche avventura e spunti interessanti da condividere con voi.

La verità è un’altra: Continua a leggere