Libri e Stile

libri e stile

Spesso scegliamo un libro da leggere ispirati dal luogo in cui viviamo o dalla meta di un viaggio, o da una particolare situazione della vita in cui ci troviamo coinvolti. Capita alla maggior parte di noi lettori, non è forse così?E’ un’usanza naturale e spontanea che ci accomuna e va bene così. Ma quanto è più divertente capovolgere le situazioni, giocare con le parole, rovesciare i concetti per trovare punti di vista nuovi e freschi? Bevendo un buon caffè con Gaia Biancucci, architetto ed esperta di homestyle – oltre che mia cara amica – e condividendo con lei questa insofferenza cosmica rispetto alla ripetitività delle logiche, è venuta fuori l’idea di provare a ribaltarle, come per gioco, queste logiche – per lo meno nell’ambito che ci compete, mescolando le nostre passioni: Vogliamo fare in modo che sia il libro a condizionare il contesto. Che il contesto si faccia estensione della nostra lettura, una sorta di meta-ambientazione. Vi sembra una follia? Fatevi trascinare allora, a venerdì alterni, da questa nuova rubrica che tramite l’abbinamento di libri e ispirazioni d’arredo ci supporterà nell’obiettivo primario di cui vogliamo farci portatrici: ricercare, combinare, creare e divulgare bellezza!


Supernove. Non far spegnere le stelle!

libri

Qualche settimana fa la mia cara amica Giulia, editor e scrittrice, mi ha coinvolto nell’organizzazione di un festival letterario incentrato sul fantasy e la fantascienza, che si terrà qui a Roma a fine febbraio ed è alla sua prima edizione. Pare farò la libraia. Una sfida, un salto nel cosmo. Questo genere letterario è per forti lettori, grandi appassionati: un pubblico difficile, bisogna prepararsi bene. Nel ricercare autori e testi da leggere, ho ritrovato questo mio vecchio libro di Isaac Asimov: Supernove, il mistero delle stelle che esplodono. Una perlina. Mi fu regalato per i diciotto anni da un caro amico, e me lo recapitò accompagnato da una lunga bellissima lettera ricca di riflessioni. Un adolescente ormai quasi uomo si confronta con le più forti esplosioni mai registrate in natura, con le teorie aristoteliche sella mutabilità terrena e l’immutabilità celeste. Ed Isaac Asimov, che con la sua penna rende umana la scienza, coinvolge, sconvolge e ci fa sentire Universo. Universi. La lettera si conclude con un invito che è una promessa: “Non far spegnere le stelle!”

Non far spegnere le stelle.

libri Asimov Supernove
Isaac Asimov
Supernove. i misteri delle stelle che esplodono
Superbur Saggi
1974

Qualche link a proposito

http://www.monticiana.it/editing-studio83-intervista-giulia/thumb-fb/

https://www.studio83.info/index.php

https://valicofestival.com/

https://www.minimumfax.com/autore/isaac-asimov-1802

Pezzettino: ti perdi, ti ritrovi, poi stai meglio

libri

Tanto tempo fa, erano gli anni del liceo, un caro amico mi disse “Ti perdi, poi ti ritrovi, poi stai meglio”. Presi questa frase, scandita proprio così come la leggete, e iniziai a ragionarci. Mi ronzava in testa di continuo. A un certo punto mi resi conto che la sua potenza sta nella ciclicità che esprime. Non mette paletti, non fissa dei tempi. E’ assoluta e ripetibile. Ti perdi, ti ritrovi, poi stai meglio. Una, due, più volte. Questa frase serba in sè una musicalità che avvolge e trascina e si fa vita. Leo Lionni traduce in fiaba e colori tutto questo nella storia di Pezzettino, un grande classico della letteratura per l’infanzia. E forse non è un caso se questa è la storia con cui ho deciso di riprendere il mio caro vecchio blog per raccontare di libri, di librai, di librerie e di ciò che gira attorno a questo mondo fatto di carta, di fatica, di impegno, di passione e creatività.

Libri
Leo Lionni
Pezzettino
Babalibri
1975
Leo Lionni Pezzettino Babalibri 1975
,

Più libri più liberi 2017: 2 libri per ragazzi top!

Tra il 6 e il 10 dicembre a Roma si è tenuta la fiera della piccola e media editoria – Più libri più liberi 2017. Un appuntamento imperdibile per gli amanti della lettura e gli inguaribili dello spulcio! Siamo in una sede d’eccezione: La Nuvola di Fuksas, all’EUR.

Un ampio reticolato di stand accoglie per 4 giorni case editrici di media portata ma anche piccole o piccolissime, alle prime armi, quelle che si giocano tutto sulla copertina… e noi amanti dei libri sappiamo quanto può essere irresistibile una copertina!

Dunque cosa si fa alla fiera dei libri?! Passeggi. Trovi posto alla presentazione di un libro che ti piace, chiedi l’autografo all’autore, prosegui. Fai due chiacchiere con gli editori in persona, chiedi informazioni sulle novità proposte, accumuli segnalibri e cartoline, prendi un caffè, ti godi l’evento.

La Nuvola - centro congressi

Più libri più liberi 2017

Se hai bambini, puoi portarli a svolgere qualche attività nell’area appositamente predisposta.

Una zona dello spazio espositivo è riservata agli stand istituzionali: qui si trovano gli stand regionali con informazioni legislative utili a tutti gli appartenenti al settore (editori, scrittori, grafici, librai), cui si affiancano stand di scuole, stand di radio webradio e tv e, quest’anno, con mia grande sorpresa, lo stand della Polizia di Stato.

La Polizia di Stato? e perchè mai?!

polizia scientifica junior e Teen

Luisella Brenda e Linda Polzella

E intorno a questo stand della Polizia di Stato c’era un bel movimento, di quelli che non ti aspetti. Forte del mio pass stampa gentilmente offertomi dall’organizzazione, mi avvicino a due ragazze dall’aria simpatica e chiedo: che succede qui?

Ecco che cosa succede!

Succede che Linda Polzella, operatrice della polizia scientifica – quella fichissima delle fiction, per intenderci – ha scritto un poliziesco per bambini eccezionale! Una storia per bambini che piace anche ai grandi!  Un perfetto manuale per piccoli investigatori scientifici. Un libro che presenta diverse chiavi di lettura e che può essere letto nel verso più comune, dalla prima all’ultima pagina, ma può essere sfogliato e aperto a caso per incappare ad esempio nella pagina che spiega cosa sono le impronte digitali e come nel corso di un’indagine diventano una traccia.

E succede che Linda Polzella incontra Luisella Brenda alias Brendoski: pittrice, disegnatrice, grafica. Lei trova l’ispirazione giusta e cura la grafica di questa storia nel modo più adatto che si potesse pensare.

polizia scientifica junior e Teen

polizia scientifica junior e polizia scientifica Teen

Nascono così due libri:

Polizia Scientifica Junior (per bimbi tra i 7 e i 10 anni) e Polizia scientifica teen (per ragazzini dagli 11 anni in sù) due storie divertenti, stimolanti, intelligenti. Due libri – concedetemelo – necessari, perchè capaci di introdurre, nel ventaglio di stimoli cui i nostri figli attingono ogni giorno, degli input di Educazione sana e giusta. Una versione smart della più classica educazione civica, ahimè quasi dimenticata.

 

i premi

polizia scientifica junior e Teen

i premi

Complimenti, davvero brave!

Dunque anche quest’anno la fiera è riuscita bene, l’anno prossimo ricordatevene e partecipate anche voi! Per noi è ormai un appuntamento imperdibile.

ecco il link al post sulla fiera del 2016: Più libri più liberi: una festa cristiana 

per quanto riguarda le nostre autrici qualche link se vi interessa contattarle:

https://www.facebook.com/Polizia-Scientifica-Junior-Polizia-Scientifica-Teen-104730883449177/

http://linda-polzella.stores.streetlib.com

, ,

Più libri più liberi: una festa cristiana

Trascorrere l’otto dicembre alla fiera dei libri, ripensandoci, è stata la cosa più cristiana che potessimo fare in questo primo lungo fine settimana di feste natalizie.

D’altronde, cosa ci ha offerto la nostra amata città?

Nessuna valida alternativa al consumismo più sfrenato: giri per le grandi e polpose cineserie annidiate lungo le vie del nostro meraviglioso centro, turismo accalcato fuori e dentro i poli culturali di massimo spicco, un’ammiccante Casa-di-Babbo-Natale, esclusiva al limite dell’offensivo – come del resto i bei concerti proposti negli Auditorium, forse 2 bancarelle a piazza Navona da cui abbiamo preferito star lontani per evitare, proprio nei giorni di festa, di dover fare a spallate con le altre persone, sempre perchè ci consideriamo cristiani dignitosi, non bestiame in ecopelle. Continua a leggere

,

Leggeri, leggere..

Per ora non scrivo. Leggo, tra le altre cose… È bello voltare pagina!

Voi cosa state leggendo? Qualche suggerimento? Vi mostro a seguire questo simpatico vademecum trovato googleando googleando.. Mi ci ritrovo! Voi che ne pensate? 🙂


Grazie amici miei! E a presto, che ne ho di cosine in mente..! 🙂

Nico