L’acquario

Piazza Venezia dettagli

Talvolta ripenso con tenerezza a quella ragazzina sprovveduta e romantica che pensava di portare giustizia con una buona preparazione, qualche sorriso e maniere eleganti. Parlo di me, ma il Foro di Roma non funziona esattamente così. Ad un’udienza, la compagnia telefonica controparte si presentò con un avvocato dall’ego smisurato e 10 erinni praticanti in coda per sostenerlo. L’Avvocato. E L’Ego. Continua a leggere

,

Amiche di Fuso ospita Monticiana

Con un piacere immenso vi comunico che sul blog Amiche di Fuso troverete da questa mattina un mio articolo.
Quando ho vissuto all’estero, in Bulgaria, il freddo e la lingua sono stati un ostacolo difficile da superare. Questa community di persone, mamme e non, italiane che vivono all’estero, è stato un ‘ottimo supporto! Utile, ma divertente; italiano, ma di respiro internazionale. Offrir loro un mio contributo, forte dell’esperienza vissuta, mi è sembrato il modo migliore per ringraziare! Continua a leggere

,

Si era detto Allegria

Rione Monti Roma

Ognuno ha i suoi punti deboli, io ne ho tanti. Ognuno è fatto com’è fatto. Bisogna accettarlo. Sono sempre stata un’allegra bambina, nonostante fossi allergica a tutto. Tutto.
Frutta, polveri, pollini, metalli, odori, tessuti colorati.
I raggi diretti del sole.
Crescendo, l’ allergia svaniva in favore dell’allegria.
O almeno così credevo… Continua a leggere

,

Un pomeriggio

 

Sette dicembre
sei pini marittimi
cinque cipressi
quattro bambini
tre ciclamini rossi
due compagne di banco
un balcone assolato Continua a leggere

,

Leggeri, leggere..

Per ora non scrivo. Leggo, tra le altre cose… È bello voltare pagina!

Voi cosa state leggendo? Qualche suggerimento? Vi mostro a seguire questo simpatico vademecum trovato googleando googleando.. Mi ci ritrovo! Voi che ne pensate? 🙂


Grazie amici miei! E a presto, che ne ho di cosine in mente..! 🙂

Nico

,

Scatoloni e boccate d’ossigeno

Tra uno scatolone e l’altro, proprio ora, davo una sbirciatina ai siti di proposte culturali e di intrattenimento romani, così, per pregustare il rientro. Tra un click e l’altro sono arrivata a scoprire che al MAXXI son tornate le LECTIO MAGISTRALIS di FOTOGRAFIA. Più precisamente, il 21 aprile saranno esposte ed argomentate le fotografie di Letizia Battagliala fotografa palermitana che ha immortalato la sua (nostra) terra dalla prima linea con scatti in bianco e nero impressionanti.
Immagini aspre e poetiche al contempo come solo una donna è capace di fare;
come solo la Sicilia è capace di regalare;
come solo l’occhio di una donna siciliana è capace di cogliere.

Letizia Battaglia Continua a leggere

,

Burgas: cosa lascio, cosa porto via con me

20140326-154538.jpg

Cari amici, è sempre più concreta l’ipotesi del nostro rientro in Italia.
Qualche settimana, cinque o sei scatoloni e un paio di aerei per tornare nella nostra città. sarà bello ma non manca qualche pensiero. Stilerò qualche lista che mi aiuti a mettere bene a fuoco l’esperienza che ci porteremo dietro. Potrebbe tornarmi utile un domani, se ci sposteremo ancora oppure resterà solo un pagina di questo diario da sfogliare ogni tanto.
Dunque, spero non me ne vorrete se vi tedierò con qualche elenco nei giorni a venire, a cominciare da questi:

Continua a leggere

, ,

Radio Monticiana: Primavera ed altri titoli ficcanaso.

Radio Monticiana

[il mio semi-post sulla primavera, è stato sabotato in corso di preparazione dal Piccolo Esploratore. Evviva! La maggior parte di voi mi segue via mail, quindi non posso tornare indietro e il post rimarrà pubblicato. Se vorrete, potrete leggere quello che stavo scrivendo… a presto! ]

Continua a leggere

La vita è un’estate

A quanti di voi mi chiedono e si domandano cosa voglia dire, infondo, “la vita è un’estate” rispondo volentieri condividendo il mio personalissimo pensiero secondo cui la stagione estiva rappresenta la sintesi perfetta di una vita.
Una grande esplosione dei sensi e grosse sudate; succosissima frutta e terreni crepati per la siccità; trionfo di colori e paglia secca, lunghe corse gioiose e poi tanta sete; divertimento sfrenato e compiti per le vacanze, cose belle e cose brutte. È la vita. E’ così. In questo modo mi ricordo che ci sono cose che vanno prese meno sul serio, mentre altre, importanti o difficili da accettare, si può trovare il modo di trattarle con un velo di leggerezza o perlomeno, il pensiero dell’estate mi aiuta a non tralasciare le cose o le persone belle che rimangono attorno e continuano ad esserci, nonostante un fatto brutto abbia suonato al campanello.
Spero che la spiegazione sia stata esaustiva e non vi abbia deluso e che condividiate questa mia convinzione. Pensateci… scrivetevelo da qualche parte… mettetevelo nel portafogli…

Coraggio,
la vita è un’estate. 🙂